sabato 27 ottobre 2018

Neurobioetica e roboetica: video della prima lezione sullo stato dell'arte in robotica


Ieri, venerdì 26 ottobre, all'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum di Roma, ad affrontare lo stato dell’arte in ambito di robotica e intelligenza artificiale, alla prima lezione del secondo corso in neurobioetica dedicato alla roboetica, è stato il prof. Stefano Mazzoleni dell’Istituto di BioRobotica, Scuola Universitaria Superiore Sant’Anna di Pisa, all’interno dalla quale, oltre all’attività docente, è Coordinatore del Laboratorio di Bioingegneria della Riabilitazione. Prossimo appuntamento del corso, 23 novembre, ore 17:00.

martedì 23 ottobre 2018

L'interazione uomo-macchina: robot e AI possono migliorare la nostra qualità di vita?

L’interazione uomo-macchina: possono robot e intelligenza artificiale contribuire a migliorare la nostra qualità di vita, in particolare, la qualità di vita di persone con disabilità? Se ne discuterà venerdì 26 ottobre dalle 17 alle 19:00 all’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum di Roma (aula Tesi, 1° piano) in occasione della prima lezione del secondo corso di perfezionamento in neurobioetica ‘Neurobioetica e Roboetica’ dell’Istituto di Bioetica e Diritti Umani (Facoltà di Bioetica), in collaborazione con la Cattedra UNESCO in Bioetica e Diritti Umani e l’Istituto Scienza e Fede.

Ad affrontare lo stato dell’arte in ambito dirobotica eintelligenza artificiale sarà un esperto: il prof. Stefano Mazzoleni dell’Istituto di BioRobotica, Scuola Universitaria Superiore Sant’Anna di Pisa, all’interno dalla quale, oltre all’attività docente, è Coordinatore del Laboratorio di Bioingegneria della Riabilitazione. Potete approfondire alcuni cenni relativi alla formazione e all’attività del professor Mazzoleni dal suo profilo istituzionale cliccando qui.

mercoledì 26 settembre 2018

Neurobioetica e Roboetica - introduzione

Neurobioetica e Roboetica - introduzione al corso di perfezionamento sulla roboetica. Video trasmesso in diretta streaming il 21 settembre 2018, 17-19:00. Il Gruppo interdisciplinare di ricerca in Neurobioetica (GdN) dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum (APRA) di Roma, prendendo le mosse dalle ricerche neuroscientifiche e dalle emergenti applicazioni all'essere umano delle neuro-tecnologie, dedicherà la riflessione, ricerca, pubblicazione e formazione dell’anno 2018-2019 all'approfondimento critico degli scenari emergenti relativi alla progressiva ibridazione uomo-tecnologia. Le sollecitazioni attuali della robotica, dello sviluppo dell’intelligenza artificiale, delle molteplici applicazioni del potenziamento umano, interpellano l’uomo e la donna di oggi chiamati a conoscere per decidere con consapevolezza la direzione da dare al progresso neuro-tecnologico.

venerdì 10 agosto 2018

Neurobioetica e Roboetica: la nuova edizione 2018/2019 del corso di perfezionamento del GdN

ISTITUTO DI BIOETICA E DIRITTI UMANI
Corso di Perfezionamento in Neurobioetica
NEUROBIOETICA E ROBOETICA- II edizione 2018-2019

LE NEUROSCIENZE CHE AMANO LA PERSONA UMANA

OBIETTIVI E PROGRAMMA
Il Gruppo interdisciplinare di ricerca in Neurobioetica (GdN) dell’Ateneo Pon­tificio Regina Apostolorum (APRA) di Roma, prendendo le mosse dalle ricerche neuroscientifiche e dalle emergenti applicazioni all'essere umano delle neuro-tecnologie, dedicherà la riflessione, ricerca, pubblicazione e formazione dell’anno 2018-2019 all'approfondimento critico degli scenari emergenti relativi alla progressiva ibridazione uomo-tecnologia. Le sollecitazioni attuali della robotica, dello sviluppo dell’intelligenza artificiale, delle molteplici applicazioni del potenziamento umano, interpellano l’uomo e la donna di oggi chiamati a conoscere per decidere con consapevolezza la direzione da dare al progresso neuro-tecnologico.


domenica 8 luglio 2018

Al via domani una settimana intensiva dedicata aI potenziamento umano: le sfide bioetiche delle tecnologie emergenti

Da domani, lunedì 9 luglio, sino a venerdì 13, si svolgerà a Roma la seconda settimana intensiva del corso estivo della Facoltà di Bioetica dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum. La settimana è dedicata al tema del potenziamento umano o human enhancement, ed è coorganizzata dalla Cattedra UNESCO in Bioetica e Diritti Umani e dal GdN, Gruppo di Neurobioetica. Per maggiori info e programma, clicca qui

domenica 24 giugno 2018

Neurobioetica e trapianto di testa


Neurobioetica e trapianto di testa. Ecco il video dell'ultimo seminario 2017/2018 della linea di ricerca del GdN, gruppo di neurobioetica, dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum di Roma. Il prof. Carrara sintetizza l'anno e approfondisce con gli ultimi articoli inerenti alla riflessione 'critica' sull'idea dell'anastomosi cefalo-somatica nell'essere umano.

sabato 26 maggio 2018

Il diritto si interfaccia con l'idea del trapianto di testa - video della tavola rotonda del GdN


Video-registrazione della tavola rotonda di venerdì 25 maggio del gruppo di ricerca in neurobioetica (GdN) dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum (APRA) di Roma intitolata: Il diritto si interfaccia con l'idea del trapianto di testa. Il GdN ha dedicato il 2017/2018 agli aspetti neurobioetici relativi all'anastomosi cefalo somatica promossa dal neurochirurgo torinese Sergio Canavero attraverso la linea di ricerca quinquennale sul transumanesimo e con l'apertura del PrimoCorso di Perfezionamento in Neurobioetica in collaborazione con la Cattedra UNESCO in Bioetica e Diritti Umani e l'Istituto Scienza e Fede.

mercoledì 23 maggio 2018

Il diritto si interfaccia con l'idea del trapianto di testa

ATENEO PONTIFICIO REGINA APOSTOLORUM
ISTITUTO DI BIOETICA E DIRITTI UMANI
in collaborazione con l’ISTITUTO DI SCIENZA E FEDE
NEUROBIOETICA E TRANSUMANISMO - I edizione 2017-2018

TAVOLA-ROTONDA
‘IL DIRITTO SI INTERFACCIA CON L’IDEA DEL TRAPIANTO DI TESTA’


25 maggio 2018, 17-19:00, aula Tesi (1° piano)
Ateneo Pontifico Regina Apostolorum - via degli Aldobrandeschi, 190 – 00163 Roma

Programma

lunedì 7 maggio 2018

La teologia si confronta con l’idea del trapianto di testa. Report della tavola rotonda


di Giulia Bovassi. Abstract. Quale lettura può offrire la teologia delle sollecitazioni provenienti dal transumanesimo? Cosa ancora si potrà dire sull’uomo rivolto a Dio, proteso alla ricerca spirituale e che tipo di visione manterrà o plasmerà di sé? Sono solo alcuni degli interrogativi emersi durante il pomeriggio di venerdì 20 aprile grazie agli interventi delle professoresse Giorgia Salatiello e Suor Daniela Del Gaudio.

«Una rivoluzione spirituale pazzesca» e un puro agire «tecnico», sarebbero tra i punti maggiormente sottolineati dal neurochirurgo al centro del dibattito proposto dal Corso di perfezionamento in neurobioetica, “Neurobioetica e transumanismo”, la cui prima edizione ha preso spunto esattamente dagli scenari al margine del fantascientifico (divenuto, per certi aspetti, prossimo alla realtà) del movimento Trans e Post-umanista, cornice di quanto il dott. Sergio Canavero adduce rimarcando la possibilità di un trapianto di testa su esseri umani, possibilità ad oggi bloccata dalla precauzione e dalla responsabilità etica. 

venerdì 20 aprile 2018

Oggi pomeriggio all'APRA: la teologia si confronta con l'idea del trapianto di testa

ISTITUTO DI BIOETICA E DIRITTI UMANI
in collaborazione con l’ISTITUTO DI SCIENZA E FEDE
NEUROBIOETICA E TRANSUMANISMO - I edizione 2017-2018

LE NEUROSCIENZE CHE AMANO LA PERSONA UMANA



TAVOLA-ROTONDA
‘L’ANTROPOLOGIA TEOLOGICA SI CONFRONTA CON L’IDEA DEL TRAPIANTO DI TESTA’
20 APRILE 2018, 17-19:00, aula TESI (1° piano)
via degli Aldobrandeschi, 190 – 00163 Roma

Cinema e cervello. La mia esperienza dibattendo con Sergio Canavero

Alberto Carrara. Lunedì scorso 9 aprile alle ore 20 a Milano, presso il Cinema Spazio Oberdan, nell'iniziativa Cinema e Cervello organizzata dall'amica Viviana Kasam, presidente del BrainForum, mi sono confrontato piacevolmente con Sergio Canavero, il guru mondiale dell’anastomosi cefalo-somatica nell'essere umano, idea frankensteiana nota anche come ‘trapianto di testa’, o meglio, trapianto dell'82% del corpo (la testa, infatti, in media costituisce l’8% del peso di un essere vivente umano). Ecco una prima breve sintesi del dibattito Canavero-Carrara. Continua a leggere cliccando qui

Settimana Mondiale del Cervello 2018, due interviste al prof. Carrara

Neuroseminar: NeuroBioEthics. BAW2018 event In occasione della settimana mondiale del cervello che vede tra gli organizzatori l’Irccs Neuromed di Pozzilli, l’importante seminario del Professor Padre Alberto Carrara, coordinatore del GdN, centrato sulla Neuroetica. Ecco l'intervista TV al neurobioeticista italiano. 


Settimana mondiale del cervello. Si è conclusa domenica 18 marzo la #brainawarenessweek 2018 (12-18 marzo) promossa in tutto il mondo dalla The Dana Foundation. Una bella maratona per la consapevolezza sul cervello e la ricerca neuroscientifica al servizio dello sviluppo integrale della persona umana. Ecco la seconda intervista realizzata da Alessandro Aita di Appia Polis al prof. Carrara presso il polo Neurobiotech di Caserta, centro d'eccellenza per la medicina personalizzata.

mercoledì 7 marzo 2018

Il GdN organizza eventi per un'intera Settimana Mondiale del Cervello

Il Gruppo di ricerca interdisciplinare in Neurobioetica (GdN) dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum di Roma (Cattedra UNESCO in Bioetica e Diritti Umani ed Istituto Scienza e Fede) in collaborazione con importanti e prestigiose istituzioni accademiche e di ricerca, organizza per la prossima settimana, dal 12 al 18 marzo, eventi per l'intera Brain Awareness Week 2018 promossa in tutto il mondo dalla DANA Foundation.
La Settimana Mondiale del Cervello è un appuntamento a cui il GdN non manca sin dal 2012. Da 7 anni, dalla coscienza, alla neuro-economia, dalla memoria e Alzheimer al neuro-diritto, dalla neuroestetica ai 15 anni della nascita 'canonica' della Neuro-Ethics (13-14 maggio 2002), quest'anno 2018, il Gruppo di ricerca in Neurobioetica diretto dal prof. P. Alberto Carrara, presenta alla comunità italiana un'intera settimana di eventi tra Pozzilli, Caserta, Roma e Milano. In collaborazione con: l'Università Europea di Roma (UER), partner privilegiato del GdN; la S.I.S.P.I., Scuola Internazionale di Specializzazione con la Procedura Immaginativa; NCL, Neurological Center of Latium; eNEUROMED, I.R.C.C.S. Istituto Neurologico Mediterraneo, il GdN è lieto di presentare i seguenti eventi. 

domenica 4 marzo 2018

Psicoterapie a confronto con l’idea del trapianto di testa - report UNESCO BioChair

di Giulia Bovassi (UNESCO Chair in Bioethics and Human Rights). Abstract. Abilità chirurgiche raffinate e destrezza umana, sono caratteri pienamente manifesti in operazioni tanto complesse quali i trapianti d'organo, interventi difficili e grande risorsa terapeutica. Ma come porsi dinanzi alla possibilità di un trapianto di testa (o di corpo) mantenendo al centro la persona-paziente? Quali rischi derivano dalle scienze psicologiche? Grazie alla loro professionalità e all'ausilio di casi già noti in letteratura, diversi esperti hanno aiutato a far luce sulle plausibili conseguenze dal punto di vista della psicoterapia.

L'evento, interno al Corso di Perfezionamento in Neurobioetica, ha ospitato tre grandi scuole di psicoterapia e cinque professionisti del settore, insieme per un momento interattivo di scambio vicendevole e approfondimento formativo sul tema-guida del Corso, il cosiddetto “trapianto di testa” nell'essere umano. L'incontro, coordinato dal Prof. Alberto Carrara e introdotto dalla dott.ssa Maria Luisa Pulito, membro del GdN, medico psichiatra e neurobioeticista, è stata una densa articolazione delle prospettive psicologiche la cui valenza imprescindibile per una corretta disamina del progetto chirurgico in questione.